• eleonora evi

TAV: UN GIGANTESCO SPRECO DI SOLDI PUBBLICI!


NO ALLA PROROGA DELLA SOVVENZIONE NEL PIENO DELL’EMERGENZA SANITARIA Abbiamo chiesto alla Commissione europea e all’INEA di non prorogare il Grant Agreement, la sovvenzione che finanzia la linea ad alta velocità Torino-Lione, concessa a TELT e scaduta il 31 dicembre 2019. La convenzione di sovvenzione menziona esplicitamente la “forza maggiore”, intendendo qualsiasi situazione eccezionale e imprevedibile, come appunto la pandemia del coronavirus. Il progetto della Torino-Lione ha un effetto devastante per l’ambiente: contribuisce al cambiamento climatico, distrugge migliaia di ettari di territori, passa in una delle zone più inquinate d’Italia e i vantaggi in termini di emissioni si faranno sentire, nel migliore dei casi, solo dopo 15 anni. La TAV è un’opera inutile, il cui costo totale sarebbe di più di 26 miliardi di euro! Ci sembra doveroso utilizzare le risorse economiche previste per la Torino-Lione per progetti economicamente ed ecologicamente sostenibili. Ora più che mai l’Europa deve dimostrarsi responsabile: la riallocazione di quest’enorme quantità di risorse economiche renderebbe più facile per l’Italia, la Francia e l’Unione Europea tutta rispondere ai problemi urgenti dei cittadini, oggi il contrasto dell’emergenza coronavirus e domani il rafforzamento della salute pubblica e la realizzazione delle decine di piccoli progetti infrastrutturali utili che i cittadini aspettano da decenni. Qui trovate il testo integrale della lettera che abbiamo inviato al direttore della Innovation and Networks Executive Agency (INEA) e al Commissario ai trasporti della Commissione europea: https://bit.ly/2JymhlH

1 visualizzazione

PER CONTATTARMI

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Instagram - Black Circle