ECCO PERCHÉ UCCIDERE I LUPI È UN ATTO INUTILE, CRUDELE E DANNOSO




“Il lupo deve rispettare l’uomo” è una frase senza senso. A maggior ragione nel 2021. Eppure l’ho sentita pronunciare oggi in Commissione Petizioni…

Chi predica l’abbattimento dei lupi come unica soluzione, dimostra solo ignoranza e disprezzo per gli animali e per la nostra fragile biodiversità.

Oggi ero in Commissione per difendere una petizione italiana presentata da Save Our Wolves (firmata da oltre 170.000 persone) sulla protezione del lupo italiano.

Il lupo grigio appenninico è una sottospecie unica al mondo con un patrimonio genetico esclusivo che lo distingue da tutti gli altri lupi d’Europa e del mondo. E’ un animale unico e prezioso, che però è ancora sotto minaccia. E’ infatti classificato come “Vulnerabile” nella Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN)

Nonostante ciò, ciclicamente, regioni ed istituzioni locali chiedono l’abbattimento di un animale che non solo è protetto ma non rappresenta in alcun modo una minaccia per l’uomo.

Eppure sono tanti i progetti finanziati dell’UE che hanno dimostrato che la convivenza tra uomo e lupo può avvenire con successo.

Eppure le norme europee sugli aiuti di Stato sono state modificate per consentire agli Stati membri di concedere agli agricoltori il PIENO RISARCIMENTO dei danni causati da animali protetti e il RIMBORSO INTEGRALE dei costi per gli investimenti per la prevenzione.

Eppure esistono i fondi per lo sviluppo rurale del FEASR che possono sostenere la coesistenza

Parlare ancora di abbattimenti è retrogrado e crudele. L’uomo dimostri di saper rispettare il lupo, proteggendolo dagli abbattimenti insensati.

Per questo difendo questa petizione che deve arrivare al neo-ministro per la Transizione Ecologica Cingolani, perché porti avanti la tutela dei nostri lupi e rispetti gli impegni richiesti dalla Commissione europea nella Strategia sulla biodiversità al 2030.


Categorie
Archivio