NON UNA IN PIÙ

Con il voto alla risoluzione di ieri, il Parlamento europeo condanna senza esitazione la legge che di fatto vieta l’#aborto in Polonia. Migliaia di persone si sono riversate nelle strade del Paese per protestare contro il divieto disumano di aborto, che è già costato la vita a due giovani donne incinte, Izabela e Anna.

Negli ultimi 10 mesi, solo 300 donne polacche hanno avuto accesso ai servizi per l’aborto negli ospedali a causa di una minaccia per la vita e la salute. Nell'ultimo anno, Aborto senza frontiere ha aiutato 34.000 donne provenienti dalla Polonia ad accedere all’aborto, che rappresenta solo una frazione del numero totale di donne polacche che necessitano di sostegno per accedere a questo servizio.

La lotta per i diritti umani e l'aborto sicuro continua e non molleremo. Il Parlamento europeo è al fianco delle donne polacche. Per la nostra sicurezza. Per i nostri diritti. Per la nostra vita.


Categorie
Archivio