8 MARZO: IL CORAGGIO DELLE DONNE UCRAINE SIA DI ISPIRAZIONE



“Questo è l’8 marzo più buio nella storia dell’Europa dal 1939”. Oggi, nella giornata internazionale della #donna, non posso che citare le toccanti parole della scrittrice Ucraina Oksana Zabuzhko che poco fa è intervenuta al Parlamento europeo in occasione della seduta plenaria. Per ricordarci che la guerra contro l’Ucraina è combattuta soprattutto sulla pelle delle donne, donne che eroicamente resistono al terribile assedio di Putin, dando assistenza nei rifugi e facendosi scudo umano per gli anziani e i bambini di cui si prendono cura. In tutti i conflitti le donne rappresentano l’obiettivo più vulnerabile e rendono manifesta la viltà di chi non esita a bombardare i civili, le scuole e gli ospedali per perseguire le proprie meschine ambizioni. Restituiamo peso e valore alle parole, perché questa guerra non è un conflitto tra Russia e Ucraina, ma un’invasione ingiustificata e ingiustificabile da parte di un aggressore senza scrupoli. Abbiamo il dovere morale e civile di accogliere chi fugge dalla guerra e di supportare chi resta per liberare l'Europa dallo spettro di un nuovo totalitarismo. Per rendere omaggio al #coraggio di tutte le donne che combattono per la loro sopravvivenza e per quella dei loro cari e perché il prossimo 8 marzo sia un giorno di #rinascita, invece che un giorno di lutto.

#8marzo #8M2022

Categorie
Archivio