A MILANO L’ARIA CHE RESPIRIAMO È, ANCORA UNA VOLTA, PESSIMA.

Milano e provincia letteralmente invase da ossidi di azoto, prevalentemente emessi dai veicoli diesel.


E siamo ad un passo dalla multa salatissima che potrebbe scaturire dalla procedura di infrazione che da anni pende sul nostro paese, che continua a non rispettare i limiti a tutela della salute pubblica imposti dalle regole europee.


Voglio ringraziare Cittadini per l'Aria onlus per aver pubblicato nei giorni scorsi i risultati del monitoraggio della terza campagna “No2 No Grazie!” a cui hanno aderito tanti cittadini milanesi raccogliendo i campioni poi elaborati dai ricercatori dell'Università degli Studi di Milano, della Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico e del Politecnico che hanno stimato i possibili valori medi annuali.


Una volta di più serve a ricordarci che l’aria che respiriamo, soprattutto a Milano e in Lombardia è pessima.


Una volta di più serve a ricordarci che l’aria che respiriamo, se inquinata, fa male alla nostra salute (aumento di incidenza di malattie respiratorie, cardiovascolari ecc, e incide anche sullo sviluppo cognitivo dei bambini!!) e che provoca ogni anno in Italia la morte prematura di 80.000 persone.


E ci ricorda che servono cambiamenti radicali nelle scelte di chi governa, soprattutto a livello locale, per ridurre drasticamente l’uso dell’auto privata in favore di soluzioni efficienti e sostenibili di trasporto pubblico e di mobilità dolce.

Il bonus mobilità varato dal governo e che consente sconti sull’acquisto di biciclette e monopattini va in questa direzione, ma serve molto, molto più coraggio.


Qui le mappe con i risultati:


https://www.cittadiniperlaria.org/no2-no-grazie-milano-2020/




Categorie
Archivio

PER CONTATTARMI

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Instagram - Black Circle