ARRESTO DI MASSA DI ATTIVISTI LGBT IN POLONIA: UE INTERVENGA PER FERMARE INTOLLERANZA E VIOLENZA



▶️ Dopo che il partito nazionalista di maggioranza Diritto e Giustizia (PiS) ha affermato che i diritti LGBT fanno parte di un’ideologia straniera invasiva che mina i valori polacchi e la famiglia tradizionale

▶️ Dopo che più di 100 comuni polacchi si sono dichiarati «LGBT-free zones», uno spazio ostile a chiunque non sia eterosessuale

▶️ Dopo che il ministro polacco Janusz Kowalski ha affermato che l'intera Polonia dovrebbe essere una zona libera da LGBT

▶️ Dopo la vergognosa campagna elettorale omofoba del presidente Duda

👉 L'8 agosto centinaia di persone sono scese in piazza per contestare la “detenzione preventiva” della giovane attivista LGBT Margot Szutowicz,ma la polizia è intervenuta con estrema brutalità sui manifestanti pacifici,pestando con manganelli anche donne ed anziani ed eseguendo l’arresto di massa di 48 attivisti.

▶️ Lo scorso dicembre il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione che condanna ufficialmente le Lgbt-free zones perché contro i diritti fondamentali dell’Unione Europea ma, nonostante questo, alla comunità LGBT polacca continua ad essere negato il diritto di esistere e questa grave escalation mira a intimidire gli attivisti LGBT polacchi.

👉 Siamo di fronte a una chiara violazione dei valori fondamentali dell'UE, per questo ho sottoscritto un’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE nella quale chiediamo alla Commissione europea di intraprendere azioni concrete per porre fine ai continui attacchi contro le persone LGBT in Polonia, un Paese che ha tramutato in normalità l’omofobia e la discriminazione.

L’Europa non può rimanere a guardare mentre in un Paese europeo le persone LGBT sono costrette a vivere in un pericoloso clima di intolleranza e di violenza. L’Europa intervenga per assicurare ad ogni cittadino europeo sicurezza e rispetto, indipendentemente da orientamento sessuale e identità di genere.

➡️ Qui trovate la lettera, della quale sono stata promotrice, in cui abbiamo chiesto garanzie ai rettori delle Università polacche sulla sicurezza degli studenti LGBT: https://www.facebook.com/eleonoraeviM5S/posts/3748372205204273

Categorie
Archivio