ASSANGE: CONCESSO RICORSO. IL MONDO SI MOBILITI PER LIBERARLO SUBITO!



L'Alta Corte di Londra ha accordato oggi a Julian #Assange la possibilità di un ricorso davanti alla Corte Suprema contro il via libera alla sua estradizione negli Usa. Una notizia che da un lato lascia aperte le speranze, dall’altro ci ricorda l’assurdità di questo caso, in cui i protagonisti sono i tecnicismi e il grande assente è la libertà di espressione, in nome della quale un uomo rischia fino a 175 anni di carcere solo per aver avuto il coraggio di dire e diffondere la verità. Una verità scomoda che parla di crimini feroci compiuti dagli Americani, e opportunamente secretati, durante la guerra in Afghanistan. Julian Assange sta pagando un prezzo altissimo per il suo coraggio, rinchiuso da anni in una cella di sicurezza in condizioni disumane. Non smetterò di occuparmi del caso Assange, perché il processo contro di lui mette sul banco degli imputati anche la libertà di stampa su cui si fondano le nostre democrazie e perché insieme a lui in quella cella ci sono migliaia di persone che combattono ogni giorno per squarciare il velo di omertà e garantire ai cittadini il diritto alla verità.

#AssangeCase #NoExtradition #DropTheCharges

Categorie
Archivio