BASTA CON LA NARRAZIONE DEL TERRORE! MIO INTERVENTO A L'ARIA CHE TIRA.



Quando si parla di transizione ecologica si tirano spesso in ballo scenari da film horror e immagini splatter, come il famigerato bagno di sangue più volte citato dal ministro #Cingolani. E c’è anche chi paventa un surreale ritorno al Medio Evo.

Allora facciamo così, proviamo insieme a ribaltare la prospettiva. La transizione ecologica non sarà facile, nessuno dice che lo sia, ma: 1) Sarà un’enorme opportunità per tutti, anche in termini occupazionali 2) È un percorso obbligato, quindi tanto vale farlo al meglio 3) Il bisogno di #mobilità è sacrosanto, ma può essere soddisfatto in molti modi, e possedere un’auto a benzina è il peggiore di tutti.

Un esempio: il cibo spazzatura non soddisfa il BISOGNO della fame, ma il DESIDERIO di soddisfare quel bisogno con quello specifico alimento. In altre, parole, lo stesso bisogno, quello della fame, può essere soddisfatto in mille altri modi. Se proviamo a spostare questo concetto al settore del #trasporto, va da se’ che investire nei trasporti pubblici, nella mobilità dolce e nelle auto elettriche rappresenti un modo diverso, e assolutamente necessario, di rispondere allo stesso bisogno di mobilità.

Ne ho parlato nel mio intervento a L'aria che tira La7. Ah, a proposito di Medio Evo: un tempo si negava che la Terra fosse rotonda. Poi è arrivata la risposta della scienza. I retaggi maschilisti di alcuni interlocutori in trasmissione, invece, non ne meritano alcuna. #transizioneecologica

Categorie
Archivio