BRUTTI SEGNALI CONSIGLIO UE: VOTO PAC DECISO A TAVOLINO?


Brutti segnali quelli che arrivano dalla riunione del Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura, durante il quale si è discusso dei piani strategici nazionali, che daranno attuazione alla nuova PAC nei vari Stati membri. La maggioranza dei ministri si è rifiutata di allineare i piani agli obiettivi del Green Deal, e il ministro Patuanelli continua a ritardare la stesura del nostro piano. Segnali sconfortanti che lasciano presagire un esito già deciso a tavolino per il voto finale sulla PAC, previsto per novembre. Questo significa nessuna volontà di ridurre l’uso di pesticidi, antibiotici e fertilizzanti, e nessun intento di destinare maggiori superfici alla natura e all’agricoltura biologica. Per questo ho sostenuto il manifesto, promosso dalla Coalizione Cambiamo Agricoltura, fatto proposte per un Piano Strategico Nazionale veramente sostenibile, in linea con gli obiettivi del Green Deal Europeo e fondato sul principio cardine ‘soldi pubblici per beni pubblici’. Questa iniziativa fa seguito al Manifesto e all’assemblea pubblica Un’Altra PAC è possibile dello scorso aprile, alla cui stesura e organizzazione ho collaborato in prima persona, coinvolgendo i maggiori attori del settore. Il Manifesto si apre ora alle firme dei cittadini, affinché facciano sentire ancora una volta la loro voce. Solo così possiamo assicurare quella transizione verso un’agricoltura finalmente in linea con la natura e la salute umana, che i cittadini si aspettano.

FIRMA QUI:

https://www.cambiamoagricoltura.it/sottoscrivi-manifesto-un-piano-strategico-nazionale-della-pac-post-2022-sostenibile/

Categorie
Archivio