CHIEDIAMO CITTADINANZA PER PATRICK ZAKI



Mentre in Egitto si rimanda al 7 dicembre l'udienza del processo a Patrick Zaki e si lascia in prigione un giovane innocente, il ministro del Petrolio e delle Risorse minerarie dell'Egitto, Tarek El-Molla, è a Ravenna per partecipare a un meeting internazionale. Perché il governo non concede la cittadinanza a Zaki nonostante il voto favorevole del Parlamento?

Dov'è la tutela dello Stato di Diritto in Italia e in Europa? Questa è una grave omissione del governo. Dopo oltre 19 mesi passati in carcere, le udienze sono diventate una farsa. Patrick Zaki, giovane studente dell'Università di Bologna, non può più aspettare che il Governo italiano dia seguito al voto con cui il Parlamento ha approvato la mozione per concedergli la cittadinanza italiana: è giunto il momento di agire concretamente per la sua immediata scarcerazione, anche interrompendo i rapporti commerciali con l'Egitto.

Categorie
Archivio