CONFERENZA STAMPA PER LA ICE SALVIAMO API E AGRICOLTORI. NECESSARIA INVERSIONE DI TENDENZA





CONFERENZA STAMPA A MONTECITORIO PER LA ICE SALVIAMO API E AGRICOLTORI. EVI (EUROPA VERDE): NECESSARIA INVERSIONE DI TENDENZA


“Ho sostenuto sin dall’inizio questa ICE perché gli insetti impollinatori svolgono un ruolo fondamentale per la protezione della biodiversità, per la riproduzione delle piante e per l’agricoltura, se si considera che il 76% delle colture europee e il 35% della produzione globale di cibo dipendono dall’impollinazione” - dichiara Eleonora Evi, co- portavoce nazionale di Europa Verde, durante la conferenza stampa tenutasi a Montecitorio sull’iniziativa dei cittadini europei Salviamo Api e Agricoltori.


“Eppure, la miopia dell’uomo e l’abuso di pesticidi stanno causando una moria di api e altri impollinatori in tutto il mondo, anche in Italia dove, come rileva un recente rapporto di Greenpeace, le api sono sempre più a rischio, soprattutto in regioni come la Lombardia, nella quale l'agricoltura intensiva ha un impatto devastante sulla loro sopravvivenza.


A marzo di quest’anno ho depositato un’interrogazione parlamentare in merito al grave rischio di contaminazione da pesticidi presente in Alto Adige dove, come dimostrato da uno studio internazionale, sono state rinvenute tracce di pesticidi agricoli persino nei parchi giochi per bambini.


I segnali allarmanti che ci obbligano ad un’inversione di tendenza sono ormai davanti agli occhi di tutti, per questo è necessario scardinare l’attuale modello agricolo e abbracciare pratiche sostenibili.


Questo giovedì al Parlamento europeo saranno prese decisioni importantissime sulla più grande fetta di sussidi dell'Unione Europea del valore di 400 miliardi di euro, la Politica Agricola Comune. L’accordo potrebbe avere conseguenze devastanti per la nostra salute, per il clima, l’ambiente e per i piccoli agricoltori, non a caso questa notizia dovrebbe essere sotto i riflettori e invece viene passata sotto silenzio.


Per questo continueremo a ribadire che questa PAC è inaccettabile. Non possiamo più farci complici del paradosso di una Politica Agricola Comune foraggiata dai soldi pubblici dei cittadini che, in questo modo, finanziano essi stessi pratiche dannose per la loro salute. Ho firmato e invito tutti a firmare l’iniziativa dei cittadini europei Salviamo api e agricoltori, perché mai come in questo momento è importante far sentire forte la propria voce e portare sui tavoli europei, a ridosso della revisione della Direttiva SUD sui pesticidi, le proprie istanze, affinché la strada della sostenibilità imboccata dall’Europa con il Green Deal non resti nel limbo delle buone intenzioni.” - conclude Evi.


Categorie
Archivio