COSA ASPETTA L’UE AD INTRODURRE OBIETTIVI DI RIDUZIONE DI CARNE E LATTICINI?




La sovrapproduzione di carne e prodotti lattiero-caseari in Europa è un problema che influisce in maniera decisiva sia sul clima che sulla salute dei cittadini. L’impatto della produzione di carne in termini di consumo di acqua, abuso di suolo ed emissioni è devastante, e, da anni ormai, L’OMS raccomanda una forte riduzione del consumo di questi prodotti.

Secondo uno studio di Greenpeace International, se vogliamo ridurre sufficientemente il contributo dell’agricoltura alla crisi climatica in corso, il consumo di carne nell’Unione europea deve diminuire del 71% entro il 2030 e dell’81% entro il 2050.

Tra le misure necessarie, l’UE deve: - Eliminare qualsiasi forma di sostegno agli allevamenti intensivi - Incentivare metodi di produzione sostenibili - Promuovere attivamente l’adozione di diete più ricche di alimenti di origine vegetale

Servono quindi obiettivi chiari e ambiziosi per rendere davvero sostenibile il sistema alimentare europeo. Io ho proposto emendamenti alla nuova strategia Farm to Fork per chiedere un taget europeo sulla riduzione del consumo di carne e latticini. Cosa aspetta l’UE?


Categorie
Archivio

PER CONTATTARMI

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Instagram - Black Circle