I NSOTRI SISTEMI ALIMENTARI SONO IMPAZZITI



Circa 2 miliardi di persone hanno problemi legati al sovrappeso e 820 milioni invece soffrono la fame. Non solo. Producono oltre un terzo delle emissioni globali, provocano l’80% di perdita di biodiversità eppure il 30% del cibo finisce in #spazzatura.

E il 70% dei campi agricoli è dedicato alla coltivazione di mangimi per alimentare gli animali negli allevamenti. Un sistema intensivo e industriale per massimizzare soprattutto la produzione di prodotti animali.

Dall’OMS al’IPCC la scienza da tempo raccomanda di affrontare l’impatto devastante dei sistemi alimentari proponendo di promuovere le diete vegetali per affrontare la crisi climatica e di biodiversità. Ma ben poco si muove. Basta vedere come se ne parla in tv. L’altro giorno su Mattino 5 venivo accusata di voler omologare tutti e proibire qualsiasi cosa, una distorsione completa delle mie parole.

Lo ribadisco, per affrontare seriamente la crisi climatica è necessario ripensare i sistemi alimentari a partire da una forte riduzione dei consumo di carne e prodotti animali! Noi nel nostro programma #AlleanzaVerdiSinistra non abbiamo alcun timore di parlarne e proporre ad esempio di fermare ogni nuovo allevamento intensivo (o ampliamento di esistente) e contestualmente iniziare anche a ridurre il numero di capi allevati, come sta ad esempio accadendo in Olanda.

Categorie
Archivio