L’UE NON CEDA ALLE LOBBY, GAS E NUCLEARE NON POSSONO ESSERE CONSIDERATI INVESTIMENTI GREEN!



Nel percorso di transizione verso un’economia sostenibile, il sistema di classificazione (la cosiddetta tassonomia) è cruciale. Se dovesse succedere che degli investimenti vengano etichettati come sostenibili, quando in realtà non lo sono, sarebbe a rischio non solo la credibilità del mercato della finanza sostenibile ma anche la riuscita del raggiungimento degli obiettivi di neutralità climatica.

Non è quindi assolutamente possibile che, ad esempio, l’energia nucleare o quella proveniente da fonti fossili come il gas possano essere considerate investimenti green, come invece vorrebbero le lobby che da tempo fanno pressione sugli Stati.

La finanza sostenibile è fondamentale per far sì che gli obiettivi del Green Deal vengano portati a pieno compimento. Per questo ho sottoscritto la lettera inviata al Commissario McGuinness e al Vicepresidente Dombrovskis, per chiedere di ascoltare le raccomandazioni degli scienziati e di non cedere agli interessi delle lobby industriali.

Qui trovate la lettera: Open Letter to the EU Commission for credible Sustainable Finance Rules (actionnetwork.org)

Categorie
Archivio