top of page

LA MODIFICA DEL TRACCIATO DI PEDEMONTANA LOMBARDA? ENNESIMO ECOMOSTRO E SPERPERO DI SOLDI PUBBLICI


Nei giorni scorsi ho scritto una lettera alla BEI in merito al finanziamento della autostrada Pedemontana lombarda per chiarire se, a fronte di una modifica del progetto iniziale, finanziato parzialmente anche dalla stessa Banca Europea per gli Investimenti, quindi con soldi pubblici, la società concessionaria e Regione Lombardia potessero continuare a beneficiare del finanziamento.

La risposta non lascia dubbi. Regione Lombardia non può pensare di cambiare le carte in tavola senza dire nulla e di poter gestire allegramente i soldi pubblici. Con questa lettera la BEI conferma quanto anche i comitati locali immaginavano, e che ringrazio per il grande lavoro di contrasto a questa opera inutile, ovvero che una modifica del progetto potrebbe far saltare il prestito europeo, in quanto la BEI si riserverebbe il diritto di valutare se confermare o meno il finanziamento. Una modifica ad oggi annunciata e mai comunicata formalmente. La nuova “tratta D breve” sarebbe l’ennesimo ecomostro dall’impatto ambientale e viabilistico enorme in un territorio già fortemente segnato da qualità dell’aria pessima e cementificazione record. E sancisce una volta di più l’inadeguatezza delle destre al governo di Regione Lombardia, che rincorrono un passato fossile e un modello di sviluppo del territorio che porta con se solo debiti e danni ambientali e sanitari.


qui l’articolo su Repubblica


Qui la lettera della BEI:


Comentarios


Categorie
Archivio
bottom of page