PAC, A CHE PUNTO SIAMO?



La crisi climatica che stiamo affrontando ci impone un radicale cambiamento nell’approccio all’agricoltura. Un approccio che rispetti le risorse a disposizione e che faccia della PAC uno strumento per la difesa del clima e della biodiversità. SU COSA DOVREBBE PUNTARE, QUINDI, LA PAC? Fornire cibo nutriente e sano a tutti Usare le nostre risorse naturali in modo sostenibile Garantire entrate dignitose e stabili agli agricoltori Collegare meglio le aree rurali e urbane Ridurre lo strapotere delle grandi aziende nel sistema alimentare Essere in linea con gli obiettivi internazionali di sviluppo sostenibile Questa PAC invece risulta in forte continuità con l'attuale deleteria politica agricola e non rappresenta in alcun modo quella rivoluzione necessaria per accompagnare il settore agricolo verso una transizione ecologica. QUINDI ORA CHE POSSIAMO FARE? Se la Von Der Leyen non vuole ritirare la PAC, può quantomeno aggiustarla. Il suo vicepresidente Timmermans, commissario per il Green Deal, può farlo. I negoziati sono in atto, e noi stiamo facendo sentire con forza la nostra voce nelle istituzioni. Qui per saperne di più: https://www.greens-efa.eu/dossier/cap-2020-where-have-we-come-from-where-are-we-now/?fbclid=IwAR3kSaw1PIpIE4jjOsAk2dOjKSwRm9-KYBif58mLWcyr9LhC6xy_YdvksjU

Categorie
Archivio

PER CONTATTARMI

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Instagram - Black Circle