QUELLO CHE LE AZIENDE NON DICONO



Sarà capitato anche a voi di imbattervi in una delle pubblicità delle grandi compagnie, come #ENI #Shell #Total, che comunicano quanto abbiano a cuore la crisi climatica e le iniziative che stanno mettendo in atto per contrastarla.

Peccato che, al di là delle immagini edificanti di bambini, spazi verdi sconfinati e pale eoliche, si tratti di una comunicazione ingannevole, che mira a distrarre l’attenzione pubblica dal vero problema, e cioè l’incessante produzione di #emissioni dannose da parte di queste multinazionali, che sono la causa principale del riscaldamento globale e al cui settore si deve l’89% delle emissioni di #CO2.

È il cosiddetto #greenwashing, in altre parole tutte le attività che tentano di dare un’immagine (FALSA) ecologica e sostenibile alle imprese. Un'indagine di Influence Map ha scoperto che le compagnie di combustibili fossili hanno pagato a Facebook più di 9,5 milioni di dollari per pubblicità che promuovono il gas come un combustibile "verde” amico del clima! Queste false soluzioni sono una pericolosa distrazione dalle vere soluzioni di cui abbiamo bisogno, come l'energia rinnovabile. Ecco perché, facendo seguito alle iniziative che ho personalmente intrapreso in Europa sul tema, anche con un mio emendamento alla Legge europea sul clima, sostengo l’Iniziativa dei Cittadini Europei che chiede alla Commissione di vietare qualsiasi forma di promozione, pubblicità o sponsorizzazione, diretta o indiretta, in favore dei combustibili fossili.

Basta alle aziende inquinanti che usano la pubblicità come forma di greenwashing!

FIRMA ANCHE TU LA ICE QUI: https://banfossilfuelads.org/

PER SAPERNE DI PIU’: https://europa.eu/citi.../initiatives/details/2021/000004_it

Categorie
Archivio