DISCARICA DI AMIANTO NEL BIELLESE. HO PRESENTATO INTERROGAZIONE





Ho prontamente accolto le istanze di Europa Verde Biella che, rappresentata da Stefania Broglia e Alessandro Pizzi, è scesa in campo contro il progetto di una discarica di amianto nel comune di Salussola, nel biellese.

È in corso un processo autorizzativo per la creazione di una discarica per lo stoccaggio di cemento e amianto in frazione Brianco, nel comune di Salussola, da parte della società Acqua&Sole srl. Si tratta di un progetto che desta grande preoccupazione, in quanto la discarica sorgerebbe in un’area di ricarica delle falde dell'acquifero profondo destinate al consumo umano. Oltretutto, l’area è ad oggi destinata all’agricoltura biologica di cereali. Come se non bastasse, l’aspetto più grave è rappresentato dalla mancanza di una barriera geologica naturale, come richiesto chiaramente dalla Direttiva europea 1999/31/CE, secondo la quale le barriere artificiali possono integrare, ma non sostituirsi a quelle naturali, che si rendono quindi assolutamente necessarie. L’area nella quale sorgerebbe la discarica, inoltre, è terra di riso DOP, prodotto d’eccellenza del territorio, e area di nidificazione delle cicogne.

Per tutti questi motivi ho presentato un’interrogazione scritta alla Commissione europea, affinché faccia luce sulla conformità di questo progetto in relazione alla direttiva sulle discariche dei rifiuti. Attendiamo ora con fiducia una tempestiva risposta da parte della Commissione, sperando di poter dare un riscontro positivo ai cittadini del territorio su una questione così delicata e fortemente legata al tema della tutela della salute.


Categorie
Archivio